Astrosofia — La Prima Gerarchia e le Origini Spirituali dello Zodiaco Siderale

Tempo di Lettura : 10 minuti

Questo articolo è una continuazione del precedente post sui Tre Zodiaci. Lì, abbiamo fornito un quadro più ampio dell’Archetipo Zodiacale e dei modi in cui si manifesta attraverso i tre livelli di esistenza: quello Spirituale, Animico e Fisico. La comprensione dei Tre Zodiaci infatti è alla base di una forma integrata di Astrologia, in grado di considerare tutti e tre i punti di vista.

In questo articolo svilupperemo ulteriormente questo impulso, parlando specificamente delle origini spirituali dello Zodiaco Siderale alla luce dell’Astrosofia. E capiremo anche il modo in cui lo Zodiaco Siderale sia diventato la manifestazione fisica di questo elevato Archetipo spirituale.

I Quattro Cherubini

Vogliamo partire dalla descrizione dell’Archetipo Zodiacale che abbiamo dato nel precedente articolo, che si sviluppa in tre diverse espressioni. L’Archetipo dello Zodiaco infatti si manifesta nel:

  • Mondo Spirituale come Zodiaco Siderale;
  • Mondo Animico come Zodiaco Tropicale;
  • Mondo Fisico come le Case Astrologiche.

Per prima cosa quindi, cerchiamo di comprendere meglio lo stesso Archetipo Zodiacale con l’aiuto dell’Astrosofia e della Scienza dello Spirito. Infatti prima di passare allo Zodiaco Siderale, oggetto di questo articolo, dobbiamo innanzi tutto comprendere meglio la sua natura.

Continua a leggere

Astrosofia — L’Anno Platonico come Relazione tra lo Zodiaco Siderale e quello Tropicale

Tempo di Lettura : 6 minuti

Differenti tradizioni astrologiche hanno differenti approcci all’astrologia. Tra le diversità che possiamo riscontrare tra loro, la principale riguarda senza dubbio quale sia lo “Zodiaco corretto” da utilizzare. Alcune di loro usano lo Zodiaco Tropicale, altre quello Siderale.

In generale, la controversia tende a polarizzare la questione. La premessa di fondo è che se uno Zodiaco “funziona”, l’altro deve essere sicuramente sbagliato. Questo approccio unilaterale di solito porta a rifiutare uno Zodiaco a favore dell’altro. Oppure a passare da un sistema all’altro come se si trattasse quasi di una conversione religiosa.

In questo articolo prenderemo in considerazione le comunicazioni provenienti dall’Antroposofia—la Scienza dello Spirito fondata da Rudolf Steiner—per trovare una via di mezzo. Invece di rifiutare uno Zodiaco o l’altro, guarderemo al quadro più ampio. Questo sia per comprenderne le differenze, che per dare loro un adeguato contesto.

In questo senso, vi prego di tener presente che con questo articolo non mi sto schierando in favore di uno dei due sistemi. Al contrario, vi invito a prendere questo post come un umile contributo per approfondire la comprensione del nostro cosmo, che a mio avviso sembra avere abbastanza spazio per entrambi gli Zodiaci.

Cielo stellato riflesso su un lago di montagna

Cominciamo notando un fatto molto semplice. Possiamo avere un’esperienza diretta di entrambi gli Zodiaci. Da un lato, possiamo guardare le stelle di notte. Le possiamo contemplare nel cielo, osservando direttamente le costellazioni che formano lo Zodiaco Siderale. Dall’altro, possiamo osservare lo svolgersi delle stagioni e i loro cambiamenti come diretta espressione dello Zodiaco Tropicale.

Ora, a questo punto di solito sorgono molte domande. Chi ha stabilito la divisione da una costellazione all’altra? Come dobbiamo considerare l’inversione delle stagioni tra i due emisferi terrestri? Queste sono tutte domande molto importanti. Ma in favore della longevità di questo articolo non li affronteremo per il momento.

Invece, osserveremo i due sistemi nella loro forma più semplice per comprenderli meglio.

Continua a leggere